17 gennaio 2006

blozac

ieri, durante uno dei loro tanti viaggi extracorporei, chiara e federica si sono incontrate a metà strada, più o meno nel cielo sopra viterbo, e hanno tratto questa importante conclusione che intendono presentare a un congresso di psichiatria molto presto: avere un blog può salvare dalla depressione, nonché da pulsioni omicide. prima di ricorrere al prozac, al suicidio, al mago mariano o a maria de filippi provate ad aprire un blog.

(avvertenze: avere un blog può produrre derive intimiste incontrollate, attacchi di lirismo molesti o al contrario accessi di superomismo cazzimmoso. all'insorgere di questi sintomi interrompere la pubblicazione del blog. se i sintomi persistono consultare il budda livornese che è in voi)

15 commenti:

Compagno di merende ha detto...

Concordo...molto molto utile avere un blog. Provare per credere

Flower flower ha detto...

Uhm....un esempio di lirismo molesto??? Mi sa che potrei cadere nella trappola

featheryca ha detto...

sì, e sai le volte che ce so' caduta io? l'importante è ripijasse.

Siluanus ha detto...

Confermo!
La vallite è subdola e contagiosa: ma esiste un vaccino... una sonora risata e un "ma vaffa'!!" a se stessi!!!

corallo ha detto...

mi piacerebbe saperne di più sul superomismo cazzimmoso

a clockwork feather ha detto...

il superomismo cazzimmoso è quella tendenza riscontrabile in alcuni blogger a parlare solo delle cose che non gli piacciono, nella convinzione delirante che concentrarsi sui difetti altrui rimpicciolisca quelli loro o amplifichi le proprie ipotrofiche qualità. purtroppo non è così, ma è un disturbo della personalità molto frequente, anche fra i non blogger. si cura con grosse dosi di cazzeggio autoironico per endovena. nei casi più gravi, si prende il paziente, lo si lega a una sedia, gli si tengono le palpebre aperte in modo coatto e lo si costringe a guardare ore e ore di filmati con interventi di vittorio feltri a porta a porta. e uno psichiatra seduto accanto a lui gli dice ogni trenta secondi: è così che vuoi diventare? è questa la fine che vuoi fare?

Anonimo ha detto...

per feat credo di aver bisogno di quella cura
vuoi essere tu il mio torturatore
aj in fase masochista

ps mens sana in cazzeggio continuos

featheryca ha detto...

torturare? io? ma se non farei del male nemmeno a una mosca, nemmeno a pierluigi diaco e al tegame di su' ma vestito da giuliano ferrara.

Jerome ha detto...

Concordo, anche se ogni tanto sfugge il controllo.

Raccontando qualche novità tra amici è capitato qualcuno che dicesse: " Si lo so, l'hai già detto sul blog..."

Cioè Il Jerome di Internet arriva prima del Jerome in carne e ossa.

Dottoressa è grave?( e non mi dica che questo sfogo l'ha già letto sul blog)

Jerome

featheryca ha detto...

jerome, prima o poi ci dobbiamo conoscere. leggendo il tuo blog faccio fatica a credere che tu, tecnicamente, potresti essere mio figlio. di' la verità, in realtà hai 58 anni. un difetto però ce l'hai: sei un fan di max pezzali. ecco, il successo di max pezzali è uno dei misteri gloriosi della musica italiana che proprio non mi riesco a spiegare. secondo me il terzo segreto di fatima parla proprio di questo.

Jerome ha detto...

Ma il mio difetto non era l'essere diessino?

O forse il diessinismo è stato finalmente sdoganato e posso finalmente fare outing politico con tutti senza essere tacciato come fascista( è successo in Università, non a me per fortuna se no partivano le botte...)

E cmq direi che per dirimere qualsiasi controversia circa il nostro rapporto di parentela se il 5 Maggio 1984 non ti trovavi ad una festa di cui non ti ricordi tuttora la conclusione( nè l'eventuale riaccompagnatore) e 9 mesi più tardi non avevi ancora notato significativi mutamenti nel tuo corpo mi sento di escludere che ci sia un qualche tipo di nesso tra noi.

Se non che stiamo aspettando entrambi che l'Inter vinca qualcosa ( tu almeno nell'88 potevi avere contezza di quello che accadeva, io probabilmente perdevo la testa costruendo edifici col DUPLO)

Jerome

featheryca ha detto...

no, jerome, non intendevo dirti carramba che sorpresa sono tua madre. volevo solo dire che tecnicamente potresti essere mio figlio. se realmente ti avessi partorito, alla tenera età di 14 anni, sarei stata una mamma molto molto giovane, ma ogni tanto queste cose succedono. in irlanda, paese dalla bizzarra politica anticoncezionale (un giorni ci farò un post perché ci sono dei risvolti esilaranti) ricordo che ogni tanto vedevo in giro bambine incinte.

per quanto riguarda l'inter ti confondi con chiara. io simpatizzo per amicizia, ma fondamentalmente sono: 1) anti milan 2) anti juve. le altre mi vanno bene tutte.

Jerome ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Jerome ha detto...

avevo inteso non ti preoccupare, non avevo già incominciato a stracciare tutte le foto di mia madre accusandola di essere un'impostora.

Tralatro dato che hai parlato di Irlanda e famiglia posso portarti anche la mia testimonianza se vuoi. Quest'estate in viaggio da Praga a Vienna ho incontrato una ragazza irlandese molto simpatica della chiesa metodista che con una serenità incredibile mi raccontava che il suo progetto per la vita era di fare una famiglia ed avere dei figli.
Talmente banale da stupirsi.

Quanto all'interismo 2 cose. L'essere antimilan e antijuve presuppone la conseguenza automatica causa-effetto di essere interista.
La seconda è che come non v'è certezza alcuna circa le mie generalità anagrafiche, non v'è altrettanta sicurezza che tu e Chiara siate due persone diverse.

Naturalemnte nè tu nè lei avete coscienza di essere la stessa persona...

Com'è come non è quiando scrive una non scrive l'altra...

eh...
eh.....
eh........

elementare Watson

Jerome

Anonimo ha detto...

caro jerome
ti posso garantire, dopo ampio studio filologico, che le autrici del blog so due.

Stile chiara buzzicona interista sfegatata e frustrata eh eh eh

stile feat professorina elegante con forte spinta alla deriva intimista

per tutti i neroazzurri siete sempre a meno 8 bassi e muti
aj un po’ s.....