15 novembre 2005

ahi ahi ahi, signor sindaco, mi è caduto sull'uccello...

non c'è proprio limite al peggio: leggete qua.

a quanto pare Walter Weltroni, appassionato cinefilo, ha unito l'utile al dilettevole, cimentandosi nel doppiaggio di un cartone animato. il bello è che, con un tempismo che oramai caratterizza la sinistra italiana, lui ha dato voce a un tacchino proprio nei giorni in cui imperversa la vicenda dell'influenza aviaria.

cosa ci riserverà il futuro prossimo? un Weltroni che, vestito da Kennedy (altra sua passione sfrenata), cerca di risolvere il caso Cogne? oppure un Weltroni che, vestito da principessa giapponese, si sposa con un napoletano e rinuncia alla sua carica di sindaco di Roma? oppure un Weltroni che, vestito da rabbino arabo, toglie la targa che ricorda la visita di Wojtila in parlamento? o un Weltroni che, vestito da Che Guevara, grida al mondo di essere stato comunista per almeno cinque minuti?

(eccolo mentre inizia a sillabare il suo cognome con l'alfabeto muto)

nell'attesa, ci chiediamo perché si è ribaltata la barca su cui navigava Giovanni Soldini, mantre alla barca di D'Alema non succede mai nulla.

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Care omfaloscopie, questa volta l’anonimo che non vi filate pari, ma a cui poi rispondete, sarà serio. Nei tempi tristi in cui viviamo, dominati da un governo che tra l’altro è riuscito:

1) A massacrare l’economia italiana
2) A distruggere l’immagine del nostro paese all’estero e particolarmente nei confronti dei paesi arabi.
3) A togliere le risorse economiche alla produzione culturale e artistica annichilendola
4) A dar vita a una non riforma della scuola che favorisce i figli dei ricchi

stare a fare le pulci agli atteggiamenti, se vogliamo anche ridilo, degli esponenti di spicco del centro sinistra sia pericoloso e qualunquista. Oggi serve solo essere uniti sopprasiedento su tutto. La priorità è mandare a casa il Gran Maiale & c. e rilanciare sto c… di paese

chiara da vinci ha detto...

caro anonimo,

non mi sembra proprio che non ti filiamo pari, è solo che alle volte non ci piace rispondere alle tue provocazioni. non cancelliamo nessuno dei tuoi interventi, né ti infamiamo se non siamo d'accordo con te. ti diamo la possibilità di esprimerti e questo mi sembra un atteggiamento corretto. molto più del tuo, che sembra nascondere un certo risentimento.

noi ridiamo di tutto e di tutti, anche di chi ci sta simpatico, come Veltroni, perché siamo dell'idea che si debba (quasi sempre) voler bene alla gente di cui si ride e ridere sempre della gente (e con la gente) cui si vuole bene.

featheryca ha detto...

ti dirò di più. il mio sogno è veltroni presidente del consiglio. che bello avere un premier che legge libri, vede film, ascolta il rock e che soprattutto sa ridere di sé, cosa che non molti sanno fare. ma superwalter sì. solo chi sa ridere di sé è veramente serio.
la omfaloscopia film production (con la collaborazione di iodoppio) girerà con benigni il film waltèr ti voglio bene. nella locandina ci sarò io che prendo in braccio veltroni vestito da tegame di su' ma.

Anonimo ha detto...

Scusate se sono stato un po’ duro. Di certo non ho offeso nessuno. Ma di questi tempi il mio nervosismo nei confronti di Berlusca è arrivato al parossismo. Io non provoco siete voi che vi sentite tali. Scrivo quello che penso sempre con rispetto e grande simpatia nei vostri confronti che rallegrate le mie grigie mattinate.

Ps chi ha detto che sono un uomo?

un saluto e al prossimo contezioso

chiara da vinci ha detto...

e abbiamo pure pronto un bel difetto (per altro molto infamante) che ce lo fa risultare un po' più simpatico:

walter weltroni è juventino!

Anonimo ha detto...

un motivo in più per amarlo cara tifosa interista

omfaloscopia ha detto...

anonimo dice "chi ha detto che sono un uomo"

omfaloscopia risponde: il fatto che tu parli di te stesso al maschile lascia presupporre che sia un uomo. ma la certezza assoluta non si può mai avere

Anonimo ha detto...

esiste il maschilia tantum. Oppure potrei essere una donna con due p... grandissimeeeee

Flowers' daughter ha detto...

omfaloscopiche, è bellissimo vedervi schiacciare assiame sulla rete! Mi unisco anch'io e facciamo le sorelle Takigawa.....(e qui vi voglio: chi erano le sorelle Takigawa?!?!?!), bacioni e bentornatissima alla nostra cj!

chiara jolie ha detto...

ciao flowerpower,

meno male che schiacciamo insieme SULLA rete e non SOTTO rete, coi pallavolisti ho già dato, ed è stata una vera tortura...

mi sei mancata

anonima torinese ha detto...

ragazze voi mi piacete un sacco, e la sinistra verso cui il mio cuore tende invece mi piace sempre meno.... di Veltroni mi piace giusto il fatto che sia juventino, e il fatto che sia umano

featheryca ha detto...

anonima, anche tu ci piaci assai. non sottovaluterei il fatto che veltroni è umano: non sono molti i suoi simili in quell'ambiente. anche a me a volte viene voglia di votare scheda bianca, di non votare, oppure di mettere nella scheda una fetta di salame e scriverci: "tiè, vi siete mangiati tutto mangiatevi pure questa". ma non scoraggiamoci, ad aprile possiamo veramente farcela. per far sì che vada al governo una sinistra che ci somiglia votiamo il candidato che più ci somiglia (il proporzionale almeno questo ha di buono). bisogna essere ottimisti in questo senso: se noi pensiamo di avere delle buone qualità dobbiamo anche pensare che non possiamo essere gli unici al mondo ad averele. cerchiamo le nostre anime gemelle e facciamoci cose belle insieme.