18 agosto 2006

siamo tutti artisti contemporanei...

...anche se non lo sappiamo. tutto è oggetto di arte, tutto è materia artistica, dalla cacca, come ci ha insegnato piero manzoni, al rigurgito, come c'insegna mamma jolie. pensate a una cazzata qualsiasi, inscenatela nel contesto giusto, chiamatela performance e il mondo vi chiamerà artisti. l'importante è essere convinti e ammantarsi al contempo di una certa dose di carisma e sintomatico mistero. e se la gente vi critica tanto meglio, potete sempre definirvi "artisti controversi e scomodi" e tacciare i detrattori di ignoranza retriva e moralismo borghese.
oggi leggevamo di una tale kira o'reilly che ha inscenato una performance-installazione di body art, in cui lei nuda abbracciava un maiale morto su un letto, attirandosi gli strali degli animalisti. noi diciamo: "kira, 'a dilettante, levete!"
il collettivo artistico omfaloscopico ha già pronta una performance videoinstallazione che vedrete alla prossima biennale di venezia, con anteprima assoluta al moma di sezze. il titolo è: la maternità, ovvero - t'amo pio porco. in essa compare chiara jolie con in braccio il capoccia intento a rigurgitare e/o vomitare, a seconda delle sue ispirazioni artistico-peristaltiche. dietro di lei una serie di video che trasmettono immagini di quadri più o meno famosi che ritraggono la maternità. nello spazio artistico installativo si aggireranno featheryca in perizoma e il maiale alato, rigorosamente nudo. featheryca reciterà varie poesie d'amore (suggerite da una mailing list di traduttori) all'indirizzo del maiale, abbracciandolo a intervalli regolari.

(il maiale alato, il vero cervello pensante del collettivo artistico omfaloscopico)

6 commenti:

Siluanus ha detto...

Qui un'idea per il perizoNa performativo
http://www.millbrookrfc.co.uk/Milbrook_images/Malta%202005/Picture%20020.jpg
potrai sempre riutilizzarlo per l'installazione successiva: "Il ventre del traduttore"... come si dice: del porco non si getta niente.

chiara jolie ha detto...

corro subito in farmacia a comprare i pannolini a perizoNa per il capoccia, che celebrerà i rigurgiti gridando: "ai dogmi e ai pregiudizi da sempre non abbocco e al fin della licenza, io non perdono e rutto".

Anonimo ha detto...

sarà che non sono al vostro livello culturale ma mi pare che in questa estate vi state divertendo poco

omfaloscopia ha detto...

caro visitatore che non si firma, non so se ci divertiamo secondo i tuoi standard. secondo i nostri sì. se non facciamo divertire te ci dispiace moltissimo, ma ce ne faremo una ragione.
il tuo livello culturale non lo conosciamo e comunque non vedo il nesso tra livello culturale e divertimento. o forse sì, lo vedo, se per divertimento si intende far eruttare vulcani finti nel giardino di casa. be' allora, se quello è lo standard, direi che non ci divertiamo per niente e forse non ci siamo mai divertite in vita nostra, né ci divertiremo mai! che tristezza!
comunque in questo periodo siamo leggermente impegnate a fare figli e a cambiare lavoro e città, quindi lasciamo che a rincorrere il divertimento siano persone con più tempo libero, tipo appunto l'ex presidente del consiglio.

omfaloscopia ha detto...

e poi, caro anonimo, visto che ci sfotti per il nostro livello culturale possiamo pure cedere ad attacchi di maestrinismo: mi pare regge il congiuntivo

Anonimo ha detto...

quello che mi stupisce è che rispondete pure a sti c.nazzi.
aj