12 dicembre 2005

chiara a s. siro

non credo di dover dare spiegazioni, mi rammarico solo del fatto che in campo a San Siro ci sono stata martedì e non ieri. mi sarei di sicuro divertita di più (il nostro Adriano è molto più bello del loro, tiè!). è comunque un'emozione unica, di quelle che per spiegarle ci vogliono i ricordi di una bambina che sognava un giorno di uscire da quel tunnel dietro a Mazzola o a Rummenigge. in realtà sono solo uscita poco prima di Gattuso. non è la stessa cosa, lo so, ma quella bambina è contenta lo stesso.

il Maestro mi perdonerà, ma la citazione vien da sé. insieme alla lacrimuccia. sì, vabbe', l'altra sera il gioco dentro la nebbia lo facevano Pirlo e Seedorf, non i miei amori adolescenziali, ma che ci posso fare se sono romantica (in fondo in fondo e a giorni molto alterni)?

Hanno ragione, hanno ragione
mi han detto è vecchio tutto quello che lei fa
parli di donne da buoncostume
di questo han voglia se non l'ha capito già
e che gli dico? guardi non posso
io quando ho amato, ho amato dentro gli occhi suoi
magari anche fra le sue braccia
ma ho sempre pianto per la sua felicità

Luci a San Siro di quella sera
che c'è di strano siamo stati tutti là
ricordi il gioco dentro la nebbia
tu ti nascondi e se ti trovo ti amo là
ma stai barando, tu stai gridando
così non vale è troppo facile così
trovarti, amarti, giocare il tempo
sull'erba morta con il freddo che fa qui

Ma il tempo emigra, mi han messo in mezzo
non son capace più di dire un solo no
ti vedo e a volte ti vorrei dire
ma questa gente intorno a noi che cosa fa
fa la mia vita, fa la tua vita
tanto doveva prima o poi finire lì
ridevi e forse avevi un fiore
non ti ho capita, non mi hai capito mai

Scrivi Vecchioni, scrivi canzoni
che più ne scrivi più sei bravo e fai danè
tanto che importa a chi le ascolta
se lei c'è stata o non c'è stata e lei chi è
fatti pagare, fatti valere
più abbassi il capo e più ti dicono di sì
e se hai le mani sporche che importa
tienile chiuse nessuno lo saprà

Milano mia portami via
fa tanto freddo e schifo e non ne posso più
facciamo un cambio prenditi pure quel po' di soldi
quel po' di celebrità
ma dammi indietro la mia seicento
i miei vent'anni ed una ragazza che tu sai
Milano scusa stavo scherzando
luci a San Siro non ne accenderanno più

5 commenti:

chiara leite ribeiro oba oba ha detto...

porca miseria, mi sono scordata di chiedere a gattuso con chi è sposato!

Rappresentante di perizoma ha detto...

Vuoi che glielo chieda io? E' in cucina a farmi un caffè...

featheryca ha detto...

pure lui? aiuto!

juan sebastian veron ha detto...

rdp, questa non me la dovevi fare. è milanista e pure brutto come un ossesso. e poi lui il tatuaggio col che non ce l'ha.

rdp ha detto...

Ma cosa capisti? Gattuso era in cucina a prepararmi il caffè, perché "filippineggia" in casa - quando Veron non può svolgere le sue mansioni domestiche per impegni esterni -, per arrotondare un po'...