02 novembre 2005

poveri bimbi di Milano...

Poveri bimbi di Milano, coi vestiti comprati all' Upim,
abituati ad un cielo a buchi che vedete sempre più lontano.
Poveri bimbi di Milano, così fragili, così infelici,
che urlate rabbia senza radici con occhi tinti e con niente in mano.
Poveri bimbi di Milano, derubati anche di speranza,
che danzate la vostra danza in quello zoo metropolitano.
Poveri bimbi di Milano, con fazzoletti come giardini,
poveri indiani nella riserva, povere giacche blu questurini...

(parole del Maestro, ovviamente)

povera pure me (e povero anche il cavallo, ah beh, sì beh...), che vi ho passato gli ultimi due giorni.


mi dispiace per i nostri amati lettori lumbard, ma quella città è proprio brutta.
brutta, fredda, umida e appiccicosa.
e terribilmente grigia.
mi porto solo dietro un po' d'azzurro, ma non vi dico perché

6 commenti:

gioeste ha detto...

Spero non sia l'azzurro di Forza Italia, ma quello di un "fiocco" benaugurante (da bi-mamma quale sono vedo bimbi e nascite in ogniddove!)
P.S. Condivido le impressioni su Milano, ogni volta che ci sono stata, anche solo per poco, ho sempre avuto voglia di fuggire il prima possibile!

chiara jolie ha detto...

l'azzurro NON è quello di Forza Italia, quello, purtroppo è un po' dappertutto, non solo a Milano. speriamo ancora per poco.

cara gioeste, anche io sono un'amante dei fiocchi benauguranti e ti ringrazio di cuore per questo messaggio d'amore, anche se in realtà spero spesso che siano femmine.

diciamo che questà azzurrità è qualcosa di bello che è in ognuno di noi, anche di quelli che non lo sanno o sono troppo pigri per volerlo vedere. ma noi ci crediamo. come canta qualcuno: "azzurro dacci un mondo migliore".

Anonimo ha detto...

chiara jolie se non ci dici cosa è questo azzurro, rischiamo di diventare strabici.

Anonimo ha detto...

anonimo, quicumque tu es, un po' d'astrazione, please...

alberto fortis ha detto...

Mi piacciono i tuoi quadri grigi
le luci gialle, i tuoi cortei
oh Milano, sono contento che ci sei.
Vincenzo dice che sei fredda,
frenetica senza pieta'
ma e' cretino e poi vive a Roma, che ne sa?

chiara jolie ha detto...

Vincenzo io ti ammazzerò perché sei troppo stupido per vivere...

ma è Vincenzo Mollica, autore poche settimane fa di un programma su Guccini terribilmente anonimo, triviale e trito?