18 ottobre 2005

sull'orlo di una crisi di nervi

ieri sul treno c'era una ragazza che raccontava a un'amica i suoi problemi con un collega di lavoro. ha ripetuto lo stesso episodio venti volte di seguito. la volevo schiaffeggiare. stasera alla radio un tizio ha detto "interpetrare". io introdurrei la lapidazione pubblica per quelli che dicono "interpetrare". la vicina tiene il televisore a tutto volume. le manderei a casa dei sicari. tutto mi dà ai nervi, mi viene voglia di fare del male fisico al prossimo per futili motivi. sono a un passo dall'esaurimento nervoso. e non posso davvero permettermelo, non posso crollare proprio adesso. devo riprendermi, ho bisogno di tanta forza, ho bisogno di star bene, ho troppe cose belle da fare.
ho sentito e letto diverse volte che alcuni studi scientifici proverebbero che la preghiera ha degli effetti positivi tangibili sulla vita dell'oggetto della preghiera. amici omfaloscopici, facciamo questo esperimento scientifico: nei prossimi giorni pregate per me la divinità che vi sta più simpatica nel modo che più vi si confà. e io poi vi faccio sapere se la cosa ha funzionato (e allora ricambierò il favore pregando per voi) o se invece sono stata arrestata per aver picchiato a sangue dei passanti a caso.

19 commenti:

Volk Volkonskij ha detto...

E se no, che ce sta a fa' la "comunione dei Santi" traduttori... e allora "oremus fratres et sorores et lellae"... pur nella convinzione che un sana e santa litania di "vaff..." "vammorìammazzato" "te vegna en kanker al k..", con giaculatoria finale di "a li mortacci" di chi se lo meriti, abbia eguale effetto rasserenante, raddolcente e rassodante. Proviamo "ambe" le cose?

featheryca ha detto...

volk,

tempo fa avevo scritto un post sul consiglio del mio medico curante che sostiene che un vaffa al giorno ben detto è la migliore cura per l'anima. il problema è che sto cominciando a dirne troppi, sto abusando di questo mezzo terapeutico. ho bisogno di controbilanciare sviluppando la parte più tranquillina e gentile di me.

almost 29een ha detto...

Stasera giravo per la feltrinelli in cerca di regali da farmi per il compleanno, e ho trovato un libro con il tuo nome in copertina..."la mia estate d'amore", edizioni fandango...è stata una bellissima sopresa, ed un'emozione pensare "io lei la conosco, anzi siamo pure omonime anzi è pure una mia amica!!!"...sei bravissima feathe, non ti maltrattare...abbi cura di te, e se del caso, rinuncia a un po' di lavoro ma prenditi tempo ed energia per volerti bene.

Jerome ha detto...

Non vorrei sembrare in controtendenza con l'opinione comune ma io dico: ma scateniamola questa violenza fisica sul prossimo. Nemici, amici, passanti, conoscenti, parenti. Torniamo al nostro stato primitivo, scateniamo la nostra ira repressa verso il primo che ci capita a tiro e randelliamolo di botte.

Però potrei sbagliarmi, come ogni cosa, è sempre una questione di interpetrazione.

Buona violenza

Jerome

alegrace ha detto...

Potrei prometterti che da domani comincerò a pregare la dea dell'Intolleranza, ma temo proprio che il verbo "autopregarsi" non esista!
Perciò rinnovo l'invito di Jerome, perchè l'intolleranza, nei confronti di tante cose o persone, è cosa buona e giusta! :)

chiara jolie ha detto...

anche io ti prego la dea dell'intolleranza. al glutine.

tutti gli altri è meglio che li lasci perdere, visto che non mi hanno mai ascoltato. alle volte mi viene lo stesso dubbio che avevo da piccola: ma non è che parlo loro nella lingua sbagliata? non è che dio non asseconda le mie preghiere perché parla, che ne so, azero?

fe, tevojobenassaje. è questa la mia preghiera

featheryca ha detto...

vabbè, insomma fino a adesso all'esperimento di preghiera scientifica, su 5 che mi hanno scritto ha aderito solo volk. wow. successone. ora scappo che ho appuntamento col medico alle 10. sicuramente mi ribadirà il suo vecchio efficace consiglio.

Anonimo ha detto...

non vi conosco e forse proprio per questo, visto e considerato che stamattina neho una grande necessità ma va va va va e così sia

ps è decisamente terapeutico

Anonimo ha detto...

Una volta una signora su un tram mi ha sputato in faccia senza che le avessi fatto assolutamente niente. Sicuramente aveva tanta ira repressa da scatenare, ma non è stato molto carino che l'abbia fatto proprio col mio faccino. Ecco per questo stesso motivo eviterei di scatenarsi contro altri esseri umani visto che essi a loro volta sono passibili di scatenarsi contro di te, e proverei a prendere a calci gli ecomostri o brutture varie inanimate che ci sono in giro in città. Quanto al pregare, non mi sembra la miglior soluzione. Dovunque c'è una preghiera, c'è una possibile presa per culo in azione. Tipo oggi che avevo espresso un unico desiderio per il mio compleanno, e ovviamente piove.

featheryca ha detto...

cara anonima (a proposito, firmati: hai un nome tanto bello!), ti do ragione. l'ira e la bruttezza nel mondo sono tutt'altro che represse. vorrei cominciare a esprimere la gentilezza e la bellezza che reprimo, anche se mi costa una fatica...
per quanto riguarda la preghiera, il discorso è lungo. cerco di riassumerlo. io non credo in una preghiera tipo la mutua. tu vai lì con la tua bella impegnativa, paghi il ticket e il desiderio ti viene garantito. la preghiera parte da te e torna a te. è te stesso che preghi. è lo stesso principio della gentilezza o della rabbia repressa di cui parlavi tu. se esprimi pensieri belli puoi solo generare bellezza. magari non generi niente. ma se generi qualcosa generi solo bellezza. se invece pensi di risolvere un problema mandando affanculo uno che non c'entra niente (tipo il fesso di turno che dice "interpetrare" o uno che ti passa davanti mentre fai la fila) non risolvi il vero problema. combatto la bruttezza generando ulteriore bruttezza. che senso ha? lo dicevano già battisti e mogol anni e anni fa: prendere a pugni un uomo solo perché è stato un po' scortese, sapendo che quel che brucia non son le offese.
ok, se il concetto di preghiera non vi piace (ho capito che non vi piace)da oggi e per i prossimi giorni pensatemi tanto tanto intensamente con il corpo e con la mente. ne ho bisogno. grazie
e di nuovo auguri di buon compleanno!!

chiara jolie ha detto...

io ti penso anche troppo, fe, magari è questo che ti toglie energia. proverò a non pensarti nei prossimi 20 minuti, se stai meglio fammi un fischio.

colorfulross ha detto...

cara Feather,
vorrei proporti un esercizio che -- quando non crollo dal sonno -- cerco di fare prima di addormentarmi:

L'esercizio prevede l'esecuzione scritta, ma io sono contenta quando riesco a farlo nella mente:

1) QUALI COSE, ATTEGGIAMENTI E PAROLE DI BELLEZZA HO INTESO OGGI?
(Annotare le proprie reazioni. Un tramonto dai colori radiosi, un volto o uno sguardo che ha lasciato un buon ricordo, un brano di lettura che ha illuminato la mente. Scriverlo per esteso e rileggerlo udibilmente. Ogni giorno ricercare la bellezza e esprimerla.)

2) QUALE ATTO DI SERVIZIO HO RESO, OLTRE AL PROGRAMMA ABITUALE?
(Ho notato atti di servizio prestati da altri? Registrare ciò che ogni giorno vediamo compiere da altri in modo altruistico. Esprimere le proprie reazioni.)

3) QUALI COLORI HANNO PREVALSO OGGI NELLA MIA VITA?
- a livello fisico: una fiammata di luce solare, il grigio di un giorno piovoso, l'azzurro del cielo, i molti colori dei fiori in un giardino o in un negozio)
- a livello emotivo: il rosa dell'affetto e del sentimento dell'amicizia, il blu dell'ispirazione, l'oro del benessere fisico, il gioco reciproco dei colori che la natura emotiva sa riconoscere.

Sulla parte della bellezza me la cavo abbastanza, sui colori vado forte (con tutte le vetrine che mi fermo a guardare! maglie! calze! guanti!) e dato che anche di emozioni ne provo tante mi piace inventarmi dei colori per loro, questo commento per esempio è color "plum"...
Invece sul servizio sono debolissima. Per esempio ora vado a fare un budino al cioccolato per mia figlia, così avrò del giallo per la dedizione materna, il bianco del latte, il marrone del cacao e un "servizio".

No, non mi sono fumata niente (solo qualche pan di stelle del Mulino bianco, ma i colori sono gli stessi), però mi piace orientare così il mio inconscio, mi sembra che in questo modo di notte lavori per me.

Se vale come preghiera....

featheryca ha detto...

carissima ross,

certo che vale come preghiera. mi hai dedicato del tempo, dei pensieri belli e un po' di te. non chiedo di meglio né di più.

baci

Siluanus... oggi intirizzito, ma felice ha detto...

Feather darling,
Io ho proceduto... Oggi il mio vice lassù si è beccato tre quarti d'ora della mia lettura - offerta a mo' di preghiera e credo gli sia piaciuta - del "The Jane Austen Book Club" in una chiesa romana dell'Aventino - "very cozy" devo ammettere -, dove avevo cercato riparo dalla pioggia... e io mi sono beccato quaggiù un quarto d'ora di rosario e litanie lauretane "all included": stavo per lasciare lo scranno al levarsi della vocina della giaculatrice di turno, ma poi mi sono fermato, pensando che se avessi pensato a te in quel posto in quei momenti, altre 50 persone presenti avrebbero pregato, anche se ignare, per te... Dimmi come ti senti oggi!

gratefulross ha detto...

grazie silanus!
grazie a te oggi ho anche l'atto di altruismo su cui riflettere!
buona notte a tutti, se riesco a mettere a nanna le mie endorfine dopo la prima lezione di jazz dalla primavera del 1985, mi infilo sotto le coperte a pensare a cose belle, tipo delle piume di Yca

featheryca ha detto...

grazie siluanus,

la preghiera delle vecchiette aventiniane ha avuto il suo effetto. oggi, come un salmone tenace, sono riuscita a risalire la corrente dei miei due o tre ataques de nervios e a estrarne altrettante discussioni articolate e a tratti costruttive. ho detto diverse parolacce ma non ho menato nessuno. sto decisamente meglio, grazie. fra un po' andrò a letto e mediterò su bellezza, servizi e colori, come suggerisce la ross. e domani comincerà la prima seduta del mio twelve-step program dei procrastinatori anonimi. primo passo: visita dal commercialista.

Procrastiross ha detto...

anch'io voglio far parte dei procrastinatori anonimi!!!! sulla libreria ho un bigliettino che dice PROCRASTINATION TAKES A LOT OF WORK!

featheryca ha detto...

il gruppo dei procrastinatori anonimi ancora non esiste. possiamo sempre crearlo, anche a livello virtuale. parliamone, una di queste volte..

aerobicgirl ha detto...

datti alla aerobica, ti scarica tantissimo!!