18 ottobre 2005

abbiamo voluto la bicicletta...

...e allora pedaliamo!

lo so, non è Zapatero-santo-subito, né l'omfaloscopico cinese Cofferati, non è fico come Figo, né locascio come Lo Cascio.
ma ce lo siamo scelto e lo dobbiamo appoggiare.
guardiamo i lati positivi:
- non è Mastella (e questo basterebbe)
- non è piacione come Rutelli
- non si fa la tinta come Tony Blair, né la cofana come la Moratti
- non suona il sax come Clinton (sai che palle)
- vive a Bologna come Guccini
- non è juventino come Veltroni
- se glielo chiedete vi fa passare il Giro d'Italia sotto casa
- ha un fratello che insegna all'Università e per questo, forse, aiuterà la ricerca.

e allora cantiamo in coro (accompagnati dai due Beatles rimasti in vita): "tan-taran-taran ALL YOU NEED IS PRODI, tan-taran-taran ALL YOU NEED IS PRODI tan-taran-taran ALL YOU NEED IS PRODI, PRODI, PRODI, PRODI'S ALL YOU NEED"

7 commenti:

buddhaross ha detto...

ribadisco: if you cannot be with the one you love, love the one you're with

Tratturo ha detto...

Ecco come un pastore abruzzese tradurrebbe l'azzeccatissima massima di Buddhaross: o sta minestra, o sta finestra...

chioara jolie ha detto...

ma perché ultimamente vengo fraintesa? sto solo cercando di convincermi ad amare the one we are with, visto che sono fortemente democratica e riconosco come candidato premier quello che gli elettori di centrosinistra hanno scelto. anche se, lo ribadisco, non è quello che ho votato.

domandaross ha detto...

chi ti fraintende?

featheryca ha detto...

neanche secondo me ti fraintendiamo, chiara. immagino che ognuno esprima il proprio atteggiamento nei confronti di prodi. non ci strappiamo i capelli per lui, ma ce lo facciamo piacere con un po' d'impegno. perché se aspettiamo lo "zapatero santo subito" italiano per andare a votare con gioia possiamo morire berlusconiani noi e i figli dei nostri pronipoti

chiara jolie ha detto...

allora siamo tutti d'accordo, che bello, non è normale che succeda in Italia.

Anonimo ha detto...

una volta tanto mi tocca fare un commento serio. certo che nella famiglia prodi ci sono e ci sono stati docenti universitari.ma pensare che il futuro governo di cs possa aiutare la ricerca....ti dice niente un certo giovanni berlinguer e quello che e' riuscito a combinare nell'università? quasi quasi da santificare la moratti (che detesto cordialmente), guarda. prova a chiederti perchè, sotto sotto, tanti docenti di cs protestano molto timidamente contro la riforma in atto: una universita' di precari a basso costo conviene anche a loro, e potranno dare la colpa al governo berlusconi....
scusa se ogni tanto scrivo cose serie pure io, eh!
beghemot