26 agosto 2005

sono fuori dal tunnel


ho ufficialmente finito di tradurre un libro di una bellezza esagerata, quasi insopportabile. ho dedicato con amore mesi della mia vita a questo lavoro, gli spantecamenti dei protagonisti si sono uniti ai miei, alle mie vicissitudini personali, formando un tutt'uno di sudore, lacrime e sangue di cui troverete tracce sul prodotto finito insieme a qualche macchia di caffè e di marmellata di mirtilli.
vorrei che questo libro avesse il successo che merita anche se oggi la splendida revisora (che è al di là di qualsiasi lode umana) mi ha scritto che secondo lei questo paese ingrato non è pronto per un capolavoro del genere.

è vero: l'italia ha tendenze coprofiliache.
ma lo spirito che anima il trio (duo e mezzo, o il duo punto e basta, va') dell'omfaloscopico Belozoglu Emre Project è quello di portare la cultura alle masse per un mondo migliore in cui non esiste la mafia, tutti pagano il bollo della macchina e parlano con accento toscano o sudpontino. e quindi prego l'uomo misterioso nella foto (fatta al muccassassina de' noantri) di mettercela tutta per promuovere questo libro. sennò gli tolgo il punto interrogativo dalla faccia.

perché è la bellezza che salverà il mondo.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

...ma a seppellirlo sarà un rutto.

mandolina.it ha detto...

secondo me l'uomo misterioso è il cantante d'urlo Apicella, così caro al nostro Premier dal pelo non solo pittato ma trapiantato


http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/05_Maggio/12/apicella.shtml