26 luglio 2007

i puntini sulle Chiara Jolie


(ecco, così ora l'ombelico me lo guardate tutti)

stamani chiaccheravo con un mio caro amico (lungo e pelato, alla faccia sua) e siamo finiti a parlare di Omfaloscopia, del mio rapporto col blog e dell’immagine che trasmetto di me tramite questo mezzo. Chiara Jolie, secondo il mio amico Andrea, è una che se la tira perché può farlo, una bellona col cervello,orgogliosa delle sue curve e della sua (presunta) superiorità intellettuale. siccome non sono affatto d’accordo, vorrei sgombrare il campo da fraintendimenti e mettere in chiaro un paio di cose.

firmandomi Chiara Jolie non intendo affatto dire che sono bella quanto una diva hollywoodiana. in realtà tutto nacque quando, durante un tentativo di approccio tanto goffo quanto destinato a fallire, mi fu detto che somigliavo a qualcuno. senza pensarci su troppo dissi: ‘certo, me lo dicono tutti, sono la sosia di Angelina Jolie’. ma avrei potuto ugualmente dire Sharon Stone, Pippo Baudo, Raffaella Carrà (anzi, visto il fianco pronunciato, l’età e il ruolo di icona gay, mi sa che ci andiamo parecchio più vicini) o Luciano Moggi (no, via, non esageriamo). la persona con cui stavo parlando non afferrò l’ironia e, tanto per non smentirsi e continuare con il broccolamento, confermò. la Feather era lì vicino, ci abbiamo riso su una settimana e da lì è nato il mio nick.

lo so, mi firmo pure chiaradavinci e anche questo può sembrare presuntoso. ma non ho colpa io se sono nata e cresciuta nel borgo leonardiano e mi chiamo davvero Chiara. il soprannome nacque ai tempi di Friburgo, il mio cognome era impronunciabile e i tedeschi mi chiamarono così per distinguermi dalla mia inseparabile amica chiaradiroma, che è senza dubbio più bella, più intelligente e pure più simpa... no, simpatiche uguali.

premesso questo, non posso dire di non stare bene nella mia pelle. ho avuto un’infanzia che farebbe morire di invidia i bambini delle pubblicità del Mulino Bianco, sono sana, non mi manca nulla, ho un cervello funzionante, una famiglia meravigliosa, un marito che mi adora, un Marlonbrando che è sempre lui, un cane che è arrivato persino a volermi bene, un sacco di amici e sono presidentessa onoraria del club antionanofrenico e bicchieremezzopienistico mondiale. perché non dovrei essere soddisfatta?

dal punto di vista fisico, come tutti, ho i miei difetti. ho il naso a patata, i capelli troppo ricci, il culo abbondante, la seconda di reggiseno e da quando è arrivato il capoccione pure un po’ di pancetta. embè? mi concentro sui pregi (che sono altrettanti) e vivo meglio, da brava pragmatica toscana cresciuta in una famiglia che i problemi non se li è mai andati a cercare.

anche dal punto di vista caratteriale ho i miei difetti. sono fumina, come si dice dalle mie parti, egocentrica, da brava figlia unica, e pure un po’ altezzosa. embè? chi mi frequenta (nella vita reale o in quella virtuale) è invitato a metterli accanto ai miei pregi (altrettanti, ma non sta a me elencarli), fare un bilancio approssimativo e valutare. chi apprezza è accolto a braccia aperte, chi non apprezza sa dov’è la porta e può pure evitare di cliccare su omfaloscopia.blogspot.com


10 commenti:

barbchen ha detto...

oh, non ti ha risposto nessuno ... che abbiano avuto paura di C.J. (che naturalmente si legge siggei)?

siggei ha detto...

o barbchen, molto probabilmente hanno paura del mio altro pseudonimo: chiara croft. te che mi conosci da vent'anni sai che ho preso a legnate anche James Bond.

nazzareno ha detto...

Chiara, ci conosciamo poco e niente, ma posso dirti una cosa soltanto? Fregatene altamente dei commenti altrui, specie se riferiti all'immagine di sé -- a volte, come può benissimo capitare, anche un po' sopra le righe (e te lo dice uno che ha avuto spesso questo vizio, e forse ce l'ha ancora, e ha provato in tutti i modi a frenarsi, ma, in fin dei conti, facendo più che altro del male a se stesso, privandosi di ciò che magari aveva di più esplosivo) -- che si può dare sui blog e in generale la rete. Vai dritta per la tua strada e non ti fare problemi: chi ti apprezza così come sei continuerà a seguirti, gli altri meglio perderli che cercare di adeguarsi a loro per tirarseli dietro (sono solo un peso).

Anonimo ha detto...

Denial is not just a river in Egypt.

nuwanda ha detto...

ma se io avessi previsto tutto questo
dati causa e pretesto
...
forse farei lo stesso

e anche te, ovviamente!

chiara l'altra ha detto...

Sai cosa? Io dico sempre che se non fosse che io sono più fine e che parlo meglio francese, sarebbe impossibile distinguere tra me e la Bellucci...

barbchen ha detto...

per non parlare della pseudoparentela con zorro, ops ... doveva rimanere un segreto?

Isadora ha detto...

Tanto per rimanere sulle somiglianze... naso a patata, ricci troppo ricci e "fumina"... ci siamo :-) Poi un giorno, ma non sui commenti del blog, ti prego, e non stasera, ché sto cadendo dal sonno, ti racconterò un altro po'

Flores ha detto...

Per quel che mi riguarda, è Angelina Jolie che semmai somiglia a te!!

Anonimo ha detto...

ti voglio bene.