05 giugno 2007

Il nuovo Devoto-Marmugi



Diversi prima di me hanno detto che le parole sono importanti. Chi parla male pensa male. Non siamo noi a parlare, ma la lingua a parlare noi. Parole, parole, parole. Son quelli che distinguono parole da parole e sanno sceglier fra Mercuzio e Mina, che fanno i giocolieri fra le verità e le mode, fra Mina e fra Mercuzio son parole, non son frati (tutto, TUTTO).

Mi chiedo come fanno i bambini a sviluppare un pensiero coerente e corretto, quando tutti in famiglia parlano loro come se fossero deficienti? Il totto (cane che ha che non va? è anche corto, due sillabe, zac e via), il mommo (a me passerebbe la sete a sentire questa parola), si va a mimmi (a spasso, a zonzo, a giro, anche a bucopillonzi più volentieri che a mimmi).

Al Capoccione non parliamo assolutamente così. Anzi, quando al parco sentiamo qualche nonna o qualche mamma (i babbi e i nonni non ci sono mai, forse al parco si rischia di prendere l'orchite infettiva o la prostatite virale?) usare una di queste parole, guardiamo Leonardo e gli diciamo: australopiteco, sdrucciola, logaritmo, antanaclasi, acido desossiribonucleico. In almeno tre linge diverse.

6 commenti:

hae ha detto...

d'accordo su tutta la linea ma...
...come la mettiamo con questi spät-heideggerismi malcelati?

mmh?

laura ha detto...

col tempo, potreste insegnargli a rispondere:
s-o-n-o p-i-c-c-o-l-o, m-a n-o-n s-o-n-o d-e-f-i-c-i-e-n-t-e

nuwanda ha detto...

io veramente sapevo che "bucopillonzi" voleva dire un'altra cosa... non proprio da bambini

zajchik ha detto...

il bombo da me non il mommo....
vuoi bombo?? ;)

chiara jolie ha detto...

nuwandae infatti ho scritto: 'anche' a bucopillonzi, chi vuole intendere intenda.

lauraavevo pensato di insegnarglielo anche nel linguaggio dei sordomuti

haedi questa ti lascio il copyright. anche perché, dopo dieci anni a Friburgo, di Heidegger credo di sapere vita e morte. miracoli, mi sa, non ne ha fatti, ma non mi meraviglierei se qualcuno proponesse la beatificazione

chiara jolie ha detto...

za', scusa, in contemporanea. sì, da noi mommo. anche bombo però è veramente vomitevole. non c'è mai limite al peggio...