12 giugno 2007

Die Weltbestimmerin

Una volta la bimba in età da asilo di due miei amici messicani, abituata a fare tutto quello che le pareva, al compleanno di un altro bambino provò a mettere le mani nella torta. Io gliela tolsi di sotto e le dissi che così non si faceva, che doveva aspettare il momento giusto. Prima il festeggiato avrebbe spento le candeline, poi lei avrebbe avuto sicuramente un pezzo di torta tutto per sé e avrebbe potuto anche mtterci le mani dentro, sopra, sotto o dove voleva. Avrebbe potuto anche sputarci, tanto il piatto era suo e solo suo. Abituata com'era a non sentirsi dire mai di no, questa per lei fu un'esperienza del tutto nuova, illuminante direi.

Da allora, ogni volta che ci trovavamo da qualche parte, mi chiedeva il permesso per fare tutto. E diceva anche agli altri bambini di fare lo stesso, visto che io ero la Weltbestimmerin.



Non andate a cercarlo nel Sansoni, né nel Duden, Weltbestimmerin è un neologismo di sua invenzione, da Welt (cioè mondo) e bestimmen (vale a dire decidere, stabilire, ordinare) e probabilmente vuole dire qualcosa come quella che può decidere quello che vuole, dove vuole.

Siccome non ho mai sfruttato tali poteri, chiedo ai nostri affezionati lettori (che ci sono, lo sappiamo): cosa fareste al mio posto? Qual è la prima cosa che vi verrebbe da fare se poteste fare quello che vi pare?

6 commenti:

nazzareno ha detto...

Se potessi fare quello che mi pare, non avendo altro da fare, per prima cosa vorrei imparare a suonare la chitarra (preferenza per una Gibson SG rosso ciliegia, ovvero, per intenderci, quella di Angus Young degli AC/DC), in modo poi da poter cantare, con i Radiohead: "And if the world does turn / And if London burns / I'll be standing on the beach with my guitar / I wanna be in a band / When I get to heaven / Anyone can play guitar / And they won't be a nothing anymore. Abbastanza idiota? :-)

Flores ha detto...

Caro Nazza, avendo citato la mia canzone preferita del mio gruppo preferito, anche se non sono tanto Weltbestimmerin come la Chiara Jolie ti conferisco io medesima il diritto supremo di fare tutto quello che ti pare!!!

chiara jolie ha detto...

No, Nazza, non è idiota, però è un desiderio realizzabilissimo. Io pensavo a cose sconvolgenti, tipo far dire una cosa di sinistra a Fassino, far fare gol a Recoba in tre partite importanti di fila, far venire a me un'idea intelligente e strappare un sorriso a chi è in via di guarigione dall'ononofrenia pessimista.

chiara jolie ha detto...

Flo, tu sei di diritto la mia vice, nonché braccio destro. In realtà tu puoi già fare e dire tutto quello che vuoi nella vita, come Guccini. Oddio, quasi. Bacio

Benni ha detto...

in primis, sostituirei l'attuale indecente classe politica italiana (ma anche buona parte di quella mondiale...tanto posso fare tutto!) con tutte le persone in gamba che conosco (con un occhio di riguardo verso i compagni-amici marghe-marxisti, ovvero io e Jerome).
poi, dopo aver risolto con questa misura semplice e provvidenziale tutti i problemi del mondo, mi godrei una meritata pensione al fianco di jack johnson (nel frattempo divenuto mio marito) sott o il sole delle Hawaai con lui che mi canta e suona le sue canzoni e io che ogni tanto mi diletto a recitare con pochi e fedeli amici...che te ne pare?
baci e abbracci diffusi

chiara jolie ha detto...

tu, Benni, sarai la tesoriera (in quanto tesoro puro) non appena riceverò l'incarico ufficiale.
che bello vedere che ci sono in giro dei ventenni come te e il mitico Jerome (ma che fine ha fatto? andiamo a 'chi l'ha visto?'). ti meriteresti già da ora un bel prepensionamento affettuoso e tanti baci e abbracci diffusi