30 maggio 2006

Moratti, non la Moratti!

erano anni che pregavo perché Moratti vincesse, ma intendevo questo:

cazzarola, ora capisco perché i lombardi dicono LA Giovanna. e noi che diamo retta a Moretti...

12 commenti:

Il pianista ha detto...

di moratti ce ne sono tanti. Sulla ruota di milano è uscita quella sbagliata.
La milly sarebbe stata sicuramente meglio.

Compagno di merende ha detto...

4 anni con la Letizia...sigh sigh

SOYUZ1968 ha detto...

Eheheheh...il Lombardo è tipo concreto e l'uso dell'articolo davanti ai nomi propri evita confusione...la confusione del Lombardo non è a livello linguistico ma a livello di Ragion Pratica...

chiara jolie ha detto...

Soyuz, semmai l'uso dell'articolo davanti ai nomi propri è pleonastico, non pragmatico.

SOYUZ1968 ha detto...

Mi consenta signorina nerazzurra, dicendo così contraddice la sua osservazione nel post dove evidenziava proprio l'uso non pleonastico dell'articolo davanti al nome proprio....è un "celto-sassonismo" che viene utilizzato per specificare meglio di quale persona si sta discorrendo....lo trovi in Inglese, in Norvegese, in Svedese, in Danese, in Tedesco e in Olandese.

"La Chiara" in questa sede diventa, più prolissamente, "Chiara di omfaloscopia" citata in un contesto più generale.

Rigettando gli orribili francesismi dell'articolo determinativo del/delle/dei in luogo di "un po'/alcune/alcuni", non trovo, al contrario, sgradevole l'articolo determinativo davanti al nome proprio e trovo altrettanto piacevole l'uso toscano del periodo con il verbo riflessivo in prima persona plurale.

Il pianista ha detto...

l'uso dell'articolo davanti ai nomi è abitudine nordica, come specificato da soyuz, e utilizzata in lombardia.
Comunque la moratti o moratti, ma sempre lei ci becchiam per cinque anni.

SOYUZ1968 ha detto...

errata corrige: di/del/delle è una preposizione articolata

chiara jolie ha detto...

non pe perpetuare l'arte della tetratricotomia, che aborro, però in tedesco l'articolo determinativo davanti al nome proprio si sente solo in rari casi e in bocca ai bifolchi.
in italiano invece è pleonastico, perché Giovanna è sicuramente una donna e non c'è bisogno di sottolinearlo.
la funzione deittica dell'articolo, in questo caso, non è chiara, mi dispiace, al limite si dovrebbe dire "la nostra Giovanna" o "la giovanna in questione".
in Toscana, poi, non usiamo il verbo riflessivo, bensì l'impersonale, al posto della prima persona plurale.

Comunque, sempre W Moratti e abbasso LA Moratti

SOYUZ1968 ha detto...

maremma....oh vuoi che noi si sia sbagliato?

Anonimo ha detto...

notizie del capoccione?
(holynow in trasferta in valtellina)

chiara jolie ha detto...

il Capoccione sta bene, grazie Holyross! :-)
siamo a fine ottavo mese, gioca a pallavolo con la mia ernia iatale e non accenna a scendere. nascerà probabilmente con la proboscide.
salutaci i monti

Anonimo ha detto...

Wonderful and informative web site. I used information from that site its great. Is ambien habit forming fwa internet access Buy cod.maclenet.com link valium accountants 2005 income tax worksheet Retirement plan for web page designer Public ass exposed City of chicago online parking ticket payment 401 k first time home buyer Site tramadol online tramadol com