16 aprile 2006

sorprese pasquali

anche quest'anno è arrivata la Pasqua e noi omfaloscopiche siamo, stranamente, al lavoro.
la Feather è impegnata nella traduzione di un giallo non molto appassionante, mentre io sono alle prese con la prima e ultima traduzione tecnica della mia vita (una brochure informativa su dei sistemi di allarme svizzeri, mai come oggi ho amato i ladri).

ci concediamo però un breve excursus sulle sorprese che abbiamo trovato nell'uovo.

ovviamente, desideri



















e realtà non vanno mai d'accordo.

il Capoccia (che oggi ha battuto il record mondiale di vasche nella pancia della mamma) ha ricevuto in regalo un bell'uovo dell'Inter.

le sorprese in esso contenute erano varie:

1) un block notes e una penna con il logo della società. mi serviranno probabilmente a segnare gli insulti rivolti ai calciatori, man mano che mi vengono in mente.

2) una foto della squadra con la quale organizzerò dei bei tornei di tiro a segno di sputi.

3) una cartolina di partecipazione a un concorso che può farmi vincere la maglia originale autografata del mio campione preferito. vista la scelta attuale, sono indecisa se chiedere quella di Sandro Mazzola o quella di Evaristo Beccalossi.

9 commenti:

taribo59 ha detto...

Ho fatto copia e incolla... quella sull'uso del bloc notes è davvero magnifica.

SOYUZ1968 ha detto...

certo è che l'uovo di paskua può davvero essere indigesto....

chiara jolie ha detto...

sì, Soyuz, soprattutto se ci trovi Giuly e Ronaldinho :-)

Compagno di merende ha detto...

Eccolo eccolo...il primo commeto di un interista sulla partita di ieri sera. ero sicuro che si sarebbe svegliata prima del solito...ah ah ah

Il pianista ha detto...

Eccoli gli Intertristi che alzano la cresta. A saperlo commentavo qualcosa su questo bellissimo uovo di pasqua neroazzurro senza sprecare energie per parlare dell'inter sul mio blog, proprio questa mattina (magari ricambierai i coplimenti).
Però cara CJ(ma sei imparentanta con Giovanni Voight?)non essere così severa con i tuoi beniamini. In fondo se compri un nuovo uovo potresti trovarci la coppa italia come sorpresa. :)

Anonimo ha detto...

gli juventini non alzano la testa, per il momento, aspettano mercoledì prossimo
eh eh eh ah ah ah
aj

chiara jolie ha detto...

leggete con più attenzione, please, il mio non era un commento da interista, ma da tifosa del Barça. c'è una bella differenza tra godere delle sconfitte altrui e gioire per le proprie. meditate, gente!

Il pianista ha detto...

infatti ho sentito che i tifosi interisti avrebbero fatto un tam-tam per ritrovarsi nei bar e vedere la partita gufando.
"c'è una bella differenza tra godere delle sconfitte altrui e gioire per le proprie" dice CJ.
Appunto, gli interisti se aspettano le loro vittorie per gioire....Scusa dimenticavo che sono poco attento, ieri hai vestito i panni di tifosa del Barca.
Però che disdetta, i post di politica,cinema,turismo o sulle adozioni dei bambini a distanza non li legge nessuno (tranne i mitici bolsi ovviamente). Se si parla di calcio si scatenano sempre polemiche...

chiara jolie ha detto...

tutto voglio scatenare meno che una polemica, però:

a) i panni della tifosa del Barça non li ho messi ieri ma più di otto anni fa, quando la squadra era in mano a Garpart e perdeva più dell'Inter

b) mi sembra che si possa dire di tutto di questo blog, ma non che gioiamo delle sconfitte altrui (sfido chiunque a trovare un commento del genere nei nostri post), né che pensiamo solo al calcio. vedi magari di passare di qua più spesso, caro pianista, e non solo per fare la vittima le poche volte che il milan perde.

ripeto, perdere è una questione di metodo (c'è chi l'ha detto prima di me) e bisogna saperlo fare