11 dicembre 2005

and now for somethong completely different


alcune creazioni di omfaloscopia & friends per la nuova
collezione "deriva intimistica 2006"

7 commenti:

Pervert prevert (più intimista di così!) ha detto...

Quel "somethong" farebbe pensare a qualcosa di "massive" da "imbushare"... invece le pezzette esposte al massimo potrebbero ascondere un "somethin"... prenoto la verde pisello, llc della Val di Sieve dovrà accontentarsi di quelle "rosa jolie". Riflessione finale... "translators do it louder... than librarians"!

feathery hope ha detto...

vedi l'importanza del punto di vista nell'ermeneutica esistenziale? io avrei detto verde speranza.

Faseolus Sfasolatus ha detto...

E chi l'ha detto che nella mia "ottica" e "visuale" - nel senso che da mo' che non se ne vedono -, verde pisello non sia verde speranza?

emily dickinson ha detto...

Hope is the thing with feathers
That perches in the soul,
And sings the tune--without the words,
And never stops at all,

And sweetest in the gale is heard;
And sore must be the storm
That could abash the little bird
That kept so many warm.

I've heard it in the chillest land,
And on the strangest sea;
Yet, never, in extremity,
It asked a crumb of me.

thing with feathers ha detto...

o anche the thong with feathers.

tu, caro lupo con il pelo e con il vizio, lascia proprio perdere, che in questi ultimi giorni vai via come il pane

chiara jolie ha detto...

ma il perizoma da tecnico sotto la doccia non ce l'abbiamo?

celodoro ha detto...

voto per quello bianco, non per bush però ;-)))