07 novembre 2005

mancaffarlapposta 2

radio rai è viva e lotta con noi. ho appena scoperto che su radio due domani ci sarà uno special su born to run che compie trent'anni proprio come horses. cliccate qui per saperne di più. la nostra crita è la fan numero uno di bruce e durante uno dei mille concerti del boss ai quali è andata ha anche rischiato di salire sul palco per ballare dancing in the dark insieme a lui. (cerchi olimpici che si chiudono, visto che because the night, la canzone di patti smith più conosciuta, almeno qui in italia, è stata scritta da springsteen)

2 commenti:

eugenio finardi ha detto...

Quando son solo in casa
e solo devo restare
per finire un lavoro
o perché ho il raffreddore,
c'è qualcosa di molto facile
che io posso fare:
è accendere la radio
e mettermi ad ascoltare.

Amo la radio perchè arriva dalla gente
entra nelle case
e ci parla direttamente
e se una radio è libera
ma libera veramente
mi piace ancor di più
perché libera la mente.

Con la radio si può scrivere
leggere o cucinare.
Non c'è da stare immobili
seduti lì a guardare.
E forse proprio questo
che me la fa preferire:
è che con la radio non si smette di pensare.

Amo la radio perchè arriva dalla gente
entra nelle case e
ci parla direttamente
e se una radio è libera
ma libera veramente
mi piace anche di più
perché libera la mente

demotivatoross ha detto...

ma lo conoscete questo sito? mi sembra perfetto per Omfaloscopia, secondo me dovreste pubblicizzarlo:
http://www.despair.com/